IMG_3448cutCUT

concertoNarnia Arts Academy
è lieta di presentare la

Junior Masterclass “Dalla Classica al Jazz”

Narni (TR) Sabato 19 e Domenica 20 Marzo 2016



Appuntamento nella splendida cornice medievale di Narni per un fine settimana di studio
con musicisti del più alto calibro per approfondire la tecnica strumentale
ed avvicinarsi con un metodo innovativo, semplice e divertente al linguaggio della musica.

INSEGNANTI:

Cristiana Pegoraro, Pianoforte (Concertista, Direttore Artistico Narnia Arts Academy – Narnia Festival)

Cristiana Pegoraro Italia

    • Narnia Arts Academy

Cristiana Pegoraro×

Cristiana Pegoraro si diploma a sedici anni presso il Conservatorio di Terni, sua città natale, con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Prosegue gli studi con Jörg Demus a Vienna e Hans Leygraf al Mozarteum di Salisburgo e alla Hochschule der Künste di Berlino. In seguito si perfeziona con Nina Svetlanova alla Manhattan School of Music di New York.

Il suo pianismo dimostra grandi capacità tecniche ed interpretative, come attestano i primi premi in numerosi concorsi internazionali. Nel 1989 a Praga le viene assegnato il premio Il Migliore dell’Anno per la Musica Classica “per il naturale talento, la grande personalità, la magistralità del fraseggio e la maturità espressiva”. Il New York Times la definisce “un’artista del più alto calibro” in occasione del suo debutto al Lincoln Center di New York nel 1996.

Fin da giovanissima età, Cristiana si esibisce per alcune delle più importanti associazioni e sale da concerto in Europa, Stati Uniti, Sudamerica, Medio Oriente, Asia e Australia (Lincoln Center, Carnegie Hall, Nazioni Unite e Museo Guggenheim – New York, Opera House – Sydney, Festspielhaus – Salisburgo, Musikverein – Vienna, Royal College of Music – Londra, Centro Cultural de Belem – Lisbona, Auditorium Parco della Musica, Casa del Jazz – Roma, Amici del Loggione del Teatro alla Scala, Serate Musicali – Milano, Teatro Municipale – San Paolo, Teatro Municipale – Rio de Janeiro, Teatro dell’Opera – Manaus, Spring Festival di Budapest, Umbria Jazz Winter, Sorrento Jazz Festival, Festival di S. Pietroburgo, Festival di Edimburgo, Klavierfestival Ruhr – Germania, Shabyt Festival di Astana – Kazakistan, 2005 World Expo di Aichi – Giappone e 2008 World Expo di Saragozza – Spagna).

Con le sue tournée nei paesi del Golfo, è la prima donna italiana a tenere concerti di musica classica in Bahrain, nello Yemen e in Oman. Cristiana Pegoraro è anche la prima donna italiana al mondo ad eseguire l’integrale delle 32 Sonate per pianoforte di Ludwig van Beethoven.

Annoverata dalla critica internazionale fra i migliori interpreti di musica cubana e sudamericana, ha eseguito in prima esecuzione assoluta per il pubblico europeo lavori di compositori sudamericani quali Astor Piazzolla, Joaquin Nin ed Ernesto Lecuona. Ha trascritto per pianoforte i più bei Tanghi di Astor Piazzolla e composto una Fantasia su danze cubane di Ernesto Lecuona.

La sua ampia discografia conta 25 CD incisi per Decision Products, Nuova Era, Dynamic, Diva e Eden Editori.

Le sue registrazioni televisive e radiofoniche includono RAI, Mediaset, Radio Vaticana, Discoteca di Stato, BBC (Scozia), ARD (Germania), RTP (Portogallo), WQXR New York (USA), Nine Network (Australia) e CBC (Giappone). Annovera partecipazioni alle trasmissioni televisive di RAI 1 “Porta a Porta” con Bruno Vespa e “Sottovoce” con Gigi Marzullo, e di Rete 4 “Vivere Meglio” con Fabrizio Trecca.

Cristiana si esibisce per le più alte cariche istituzionali e diplomatiche. Ha suonato alla presenza del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, del Presidente dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, del Governatore dello Stato di New York, di Sua Altezza Reale la Granduchessa Maria Teresa del Lussemburgo, del Ministro Italiano dello Sviluppo Economico, del Governatore della British Columbia, Canada e del Presidente del Senato austriaco.
Nel 2008, unica rappresentante europea nell’ambito dello Spring Festival, ha tenuto un concerto nella Sala dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York di fronte ad ambasciatori e diplomatici di 192 paesi.
È regolarmente invitata dal Ministero degli Affari Esteri, in collaborazione con Ambasciate e Istituti di Cultura, a rappresentare l’Italia e a promuovere la musica italiana durante il “Mese della Lingua e Cultura Italiana” nel mondo.

Sostiene diverse organizzazioni mondiali tra le quali Unicef (di cui è testimonial), Amnesty International, World Food Programme ed Emergency nelle loro campagne umanitarie. Nel 2005, in occasione del suo decimo concerto al Lincoln Center di New York, le viene conferito dal Circolo Culturale Italiano delle Nazioni Unite il prestigioso riconoscimento World Peace Award “per il suo particolare impegno nel promuovere la Pace nel mondo”. Nel 2007, a Napoli, riceve insieme a Claudio Abbado il premio Sebetia-Ter, targa d’argento del Presidente della Repubblica, come riconoscimento per la sua attività di concertista e compositrice. Nello stesso anno, in occasione del suo concerto all’Auditorium Parco della Musica di Roma, viene nominata Ambasciatrice del Diritto alla Musica, un programma istituito dal Ministero delle Politiche Giovanili e dalla Commissione Cultura del Comune di Roma per promuovere la cultura musicale in ogni suo aspetto. Nel 2010, a New York, è insignita del premio Donna ILICA 2010 dall’Italian Language Inter-cultural Alliance. Nel 2011 le viene conferito il premio Rotary Umbria “per l’alto livello professionale, il forte impegno sociale e la costante opera di promozione della terra umbra nel mondo”. Riceve inoltre il premio Messaggero del Territorio assegnato dalla Camera di Commercio di Terni e il premio Melvin Jones Fellow della Lions Clubs International Foundation “per dedicati servizi umanitari”. Il 15 Aprile 2013, nella Sala della Protomoteca del Campidoglio, Cristiana Pegoraro riceve dalle mani del Sindaco di Roma il Premio Simpatia. La prestigiosa giuria, composta fra gli altri da Carlo Verdone, Christian De Sica, Pippo Baudo e Gigi Proietti, le ha voluto assegnare l’ambita onorificenza “per la sua eclettica attività artistica e di ambasciatrice della musica nel mondo”. Per la musica, il premio è andato anche a Riccardo Cocciante e a Mogol.

Cristiana Pegoraro affianca da tempo la sua attività pianistica a quella di compositrice. Ha pubblicato 5 album con sue composizioni originali: “A Musical Journey”, “Ithaka”, “La mia Umbria”, “Volo di note” e “Piano di volo”. Fra le sue composizioni, già utilizzate anche per film e documentari, va menzionata la colonna sonora per il video “Per chi suona la sirena” prodotto dall’Ufficio del Rappresentante Speciale delle Nazioni Unite per bambini e conflitti armati e presentato all’ONU l’11 Settembre 2004 in memoria delle vittime dell’attacco terroristico. Ha inoltre composto la colonna sonora per il film documentario “La casa dell’orologio” di Gianni Torres. È autrice del libro di poesie “Ithaka” e di una collana di favole per bambini tratte dalle opere liriche italiane.

È spesso invitata a tenere masterclass alla Juilliard School di New York e in varie università e college di Stati Uniti, Europa, Medio Oriente, Asia e Australia.

È testimonial per la campagna di turismo dell’Umbria nel mondo. Dal 2011 è Direttore Artistico di Narnia Arts Academy (www.narniaartsacademy.com) e Narnia Festival (www.narniafestival.it). Nel 2014 Narnia Arts Academy e Narnia Festival hanno ricevuto la medaglia del Presidente della Repubblica.

More information on www.cristianapegoraro.com


Lara Leccisi, Pianoforte (Pianista, Direttore Artistico Note Blu Associazione Culturale)

Lara Leccisi Italia

    • Associazione Culturale Note Blu

Lara Leccisi×

Nata a Fermo nel 1976, inizia giovanissima gli studi musicali presso la “Gioventù Musicale d’Italia” e in seguito presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro.

Nel 1989 si trasferisce a Roma e frequenta il Conservatorio “S. Cecilia” nella classe della pianista Luisa De Robertis. Nel 1996 si diploma brillantemente in Pianoforte e nel 1997 in Musica da Camera con il M° Luciano Cerroni.

Numerosi sono stati i corsi di perfezionamento pianistico e cameristico che ha seguito in Italia e all’estero: nel 1996 con il M° J. Rouvier al “Conservatoire Supérieur de Musique” di Parigi, dal 1997 al 1999 con il M° Michele Campanella presso l’Accademia Musicale Chigiana di Siena e la Società dei Concerti di Ravello (SA), nel 2000 con Carlo Grante e Kostantin Bogino, nel 2001 con i violoncellisti Mario Brunello presso la “Fondazione Romanini” di Brescia e Luigi Piovano presso l’Accademia Musicale Pescarese.

Ha sempre avuto una grande passione per la Musica da camera: nel 2002 ha conseguito il diploma di Alto perfezionamento musicale dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia in Musica d’Insieme, tenuto dal grande violinista Felix Ayo.

Da anni è impegnata in un’ intensa attività concertistica, come solista e in formazioni cameristiche: ha suonato per l’ACISAM di Napoli, per l’Accademia Musicale Chigiana di Siena, per la Società dei Concerti di Ravello, per l’Antiqua Marca Firmana di Fermo, per l’iniziativa Telethon, per L’Estate Romana, per l’AGIMUS di Roma in collaborazione con l’Accademia Nazionale di S. Cecilia, per la stagione dell’Euterpe (Auditorium del Seraphicum) di Roma, per l’Auditorium Scuderie Aldobrandini di Frascati (Roma), per la stagione di musica da camera “Jeunes Talents” di Parigi, per l’ INFN, Laboratori di Fisica Nucleare de L’Aquila.

In qualità di violoncellista ha preso parte a numerosi concerti e collabora dal 2014 con l’Orchestra Filarmonica L’Armonica Temperanza, diretta dal M° Lorenzo Porzio, esibendosi nei luoghi più suggestivi di Roma e del Lazio.
Nel luglio 2014 ha suonato con la stessa orchestra a Narni, per il Narnia Festival, in “Cinemusicando”, concerto con la soprano Katia Ricciarelli.
Nel luglio 2015, sempre per il Narnia Festival, nel Duomo di Narni e di Orvieto.

Dal 2001 è il Presidente e Direttore artistico dell’Associazione culturale Note Blu di Grottaferrata (Roma): un progetto culturale e una struttura giovane, dinamica, sempre all’avanguardia per supporti informatici e didattici, un luogo dove i ragazzi possono dedicarsi alla musica in un ambiente che favorisce la socializzazione, perché il fare musica insieme è un’attività divertente e di straordinario valore artistico.

Dal 2013 è direttrice della “NOTE BLU JUNIOR ORCHESTRA” formata da giovanissimi musicisti, dai 6 ai 13 anni, di cui segue la preparazione. Molti di questi strumentisti hanno partecipato alle Junior Masterclass del Narnia Festival 2015; esperienza di altissima formazione musicale e occasione di crescita e motivazione.


Paolo Piomboni, Violino (Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia)

Paolo Piomboni Italia

    • Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Paolo Piomboni×

Dopo essersi diplomato brillantemente presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze sotto la guida del M° Cristiano Rossi, ha vinto il concorso internazionale bandito dall’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia, della cui orchestra sinfonica

fa parte in qualità di primo violino di fila dal 1990.

Artista dai molteplici interessi, si dedica alla filologia barocca: ha fondato con Paolo Pollastri (primo oboe solista dell’orchestra dell’Accademia) L’ Accademia Barocca di Santa Cecilia, orchestra da camera che suona su strumenti originali, con la quale, in qualità di primo violino solista, ruolo che ricopre sin dalla fondazione

dell’ ensemble, ha eseguito le Quattro Stagioni di A. Vivaldi in occasione del Trentennale della fondazione della Banca d’Italia, concerto del quale è stato prodotto CD e DVD. Con L’Accademia Barocca si è anche esibito in diretta televisiva Rai nel Concerto di Natale 2007 dal Senato della Repubblica Italiana, ed ha effettuato attività in Italia e all’estero (significativa la tournée con concerti a Montréal e a Ottawa per il Senato Canadese).

Si interessa anche di teatro, essendo stato protagonista di vari spettacoli nei quali passa dall’ esecuzione al violino alla recitazione: “Una città chiamata orchestra”, “Dissonanze”, “Camera per quattro”, su testi di Daniele Ciccolini, sono stati rappresentati all’Auditorium Parco della Musica di Roma, al MART di Rovereto e al Teatro Comunale di Piacenza.

Si dedica con passione all’insegnamento, con particolare attenzione ai più giovani (molti suoi allievi sono stati premiati in concorsi nazionali e internazionali), e cura la preparazione tecnica degli archi della Juniorchestra dell’Accademia di Santa Cecilia sin dalla sua fondazione. Con la Juniorchestra ha curato inoltre in veste di solista e concertatore le Quattro Stagioni, eseguite per i bambini in quattro Ospedali Pediatrici italiani (Meyer di Firenze, Bambino Gesù di Roma, Sant’Orsola di Bologna, Pausilipon di Napoli) in collaborazione con Telecom, sul cui sito è tuttora possibile visionare gli spettacoli.

Suona un violino M. Capicchioni del 1954 e un violino originale A. Jais del 1793.


Ilona Balint, Viola (Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia)

Ilona Balint Ungheria

    • Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Ilona Balint×

Bàlint Ilona si è diplomata nel 1993 nel Conservatorio “Liszt Ferenc ” di Szeged  sotto la guida di Ágnes Nagy con il massimo dei voti.

In seguito si è diplomata al Conservatorio di Milano e all’Accademia Stauffer di Cremona con Bruno Giuranna.

Dal 1992 al 1994 ha fatto parte del Gustav Mahler Jugendorchester guidata da Claudio Abbado, orchestra fondata nel 1986 per unire giovani talenti dell’Europa dell’est e oltrecortina.
 Dal 1996 al 1999 ha suonato al Teatro alla Scala  e  seguito i corsi di alto perfezionamento di Bobbio e Pavia con Danilo Rossi prima viola della Scala. 
All’Accademia Chigiana di Siena si è perfezionata con Jurj Bashmet e Kim Kashkashian.
 Nel 1999 ha suonato al London Symphony Orchestra.

Dal 2000 vive a Roma ed è violista stabile dell’Accademia Nazionale Santa Cecilia. Dal 2001 al 2013 ha fatto numerosi concerti in Italia e all’estero con il Sestetto Stradivari. Nel 2013 ha iniziato ad insegnare viola per creare la sezione sperimentale di viole della Juniorchestra Kids. Mamma di due figli Danti e Marta.


Diego Romano, Violoncello (Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia)

Diego Romano Italia

    • Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Diego Romano×

Diego Romano è il Secondo Violoncello con obbligo del Primo dell’ Orchestra Sinfonica dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Nato a Napoli nel 1976, si diploma sotto la guida di S. Altobelli con il massimo dei voti presso il Conservatorio San Pietro a Majella nel 1997; nello stesso anno gli viene conferito il Premio Sebetia-Ter quale “sicura promessa del violoncello italiano”.
Si perfeziona successivamente con F. M. Ormezowsky, M. Drobinsky, M. Maisky, all’ Accademia Chigiana ottenendo le Borse di Studio e il Diploma di Merito nel 1995 e 1996. Dal 1996 al 1998 è il Primo Violoncello Solista dell’Orchestra Giovanile Italiana, con sede alla Scuola di Musica di Fiesole, dove segue i corsi di Violoncello e Musica da Camera con A. Baldovino, A. Nannoni, P. Farulli, A. Faja, Trio di Trieste e M. Skampa, diplomandosi con il massimo dei voti lode e menzione d’ onore nel 1998.
Nello stesso anno entra a far parte della Konzertklasse di Thomas Demenga presso la Musikakademie di Basel(CH), conseguendo il Solistendiplom con il massimo dei voti e la lode nel 2001. In quest’ occasione si esibisce con l’Orchestra della Radio di Basel diretta da J. Henneberger nel Concerto op 104 in si min. per Violoncello ed Orchestra di A. Dvorak. Per questo progetto la Provincia di Napoli gli assegna una Borsa di Studio per studenti all’estero particolarmente meritevoli.
Nel 2000 viene scelto da C. Abbado come Primo Violoncello Solista della Gustav Mahler Jugendorchester, ruolo che ricopre per i successivi due anni; ha così la possibilità di perfezionarsi con G. Rivinius, W. Boettcher, W. Schultz.
Nel 2001 risulta vincitore della Borsa di studio Emma Contestabile dell’Accademia Chigiana nella classe di M. Brunello e continua a perfezionarsi con il Maestro per due anni all’Accademia Romanini di Brescia.
È vincitore nei seguenti Concorsi: Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (Ruolo di Terzo Violoncello con obbligo del Primo nel 2001 e Ruolo di Secondo Violoncello-Concertino con obbligo del Primo nel 2007), Città di Aversa, Estate Internazionale di Portogruaro, Città di Pozzuoli, Città di Modena, Città di Napoli, Città di Vittorio Veneto.
Ha collaborato come Primo Violoncello Solista con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, e collabora attualmente come Primo Violoncello Solista con l’Orchestra del Teatro Regio di Torino e l’Orchestra del Festival di Stresa.
Ha suonato sotto la direzione dei più grandi musicisti del panorama internazionale quali S. Ozawa, P. Boulez, M. W. Chung, K. Masur, G. Pretre, A. Pappano, R. Muti, G. Sinopoli, W. Sawallisch…
Molto attivo anche come camerista, è membro fondatore del Sestetto Stradivari e ha collaborato con artisti quali Lang Lang, F. Ajo, M. Brunello, A. Pappano, M. Quarta, G. Carmignola, L. Defusco, M. Grisanti, F. Bartolomee, K. Blacher.
Suona un Violoncello di Erminio Montefiori, Genova 1860.


Antonio Sciancalepore, Contrabbasso (Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia)

Antonio Sciancalepore Italia

    • Primo contrabbasso solista
    • Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Antonio Sciancalepore×

Si è diplomato giovanissimo con il massimo dei voti con il M° Emilio Benzi al Conservatorio Antonio Vivaldi di Alessandria e si è perfezionato con Franco Petracchi all’Accademia Walter Stauffer di Cremona e con Gary Karr.

Ha vinto audizioni e concorsi nelle più importanti orchestre italiane, fra cui l’Arena di Verona (’84), La Fenice di Venezia (’86), la RAI di Roma (’86, presso la quale ha lavorato stabilmente fino al ’96), il Teatro Regio di Torino (’89). Nel 1996 ha vinto il concorso per Primo Contrabbasso solista nell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma, ruolo che attualmente ricopre.

E’ socio fondatore del quartetto di contrabbassi “The Bass Gang”, con cui ha effettuato tournée negli Stati Uniti, in Portogallo, più volte in Giappone, in Corea e, recentemente, in Germania con i Berliner Symphoniker. Il quartetto ha all’attivo l’incisione di quattro CD e DVD.

Antonio Sciancalepore ha collaborato come Primo Contrabbasso con l’Orchestra della Svizzera Italiana di Lugano.

Attualmente collabora con l’Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado, e con l’Ensemble dei Solisti d’Europa.

Ha svolto attività didattica presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma come docente di contrabbasso e del corso di prassi esecutiva orchestrale ed è regolarmente invitato a tenere corsi di perfezionamento in vari conservatori e in importanti istituzioni in Italia e all’estero.


Gianluca Persichetti, Chitarra classica, brasiliana, choro e bossa nova (Accademia Romana di Musica – Conservatorio U. Giordano, Foggia)

Gianluca Persichetti Italia

    • Conservatorio U. Giordano - Foggia
    • Accademia Romana di Musica

Gianluca Persichetti×

Gianluca Persichetti ha intrapreso giovanissimo lo studio della chitarra diplomandosi brillantemente presso il Conservatorio di S. Cecilia di Roma sotto la guida del M° C. Carfagna. Nello stesso anno consegue il diploma del corso di Strumenti a Percussioni sotto la guida del M° Leonida Torrebruno.

Segue successivamente un corso di perfezionamento con il M° Mario Gangi.
Svolge da subito una intensa attività concertistica esibendosi come solista ed in varie formazioni cameristiche per importanti rassegne musicali e manifestazioni teatrali. In Italia: “Festival di Benevento”; città S. Angelo nella “VI Estate Angolana; ”Associazione musicale Molisana” a Campobasso; a Roma nella “Rassegna Cameristica” presso la Chiesa Valdese e per l’ “Agimus” alla Sala Baldini; suona nel “Festival nazionale” di Ancona – Pescina”; al “Teatro Mancinelli” di Orvieto; al “Teatro Greco” di Siracusa; al “Teatro Goldoni” di Venezia; al “Teatro L. Pirandello” di Agrigento; all’ “Istituto degli Innocenti” di Firenze…
Fra le partecipazioni all’estero il “Centr d’Art Vivant du Belvedere” a Tunisi; il “Centre cultural de Gavà” a Barcellona; in Cecoslovacchia..

Insieme ai chitarristi Massimo Aureli e Massimo delle Cese forma il “Trio Chitarristico S. Cecilia”, con il quale si esibisce in tutto il mondo riscuotendo ovunque vivi consensi di pubblico e di critica in Italia ed all’estero.
Il trio si esibisce a Roma nell’ambito della rassegna “Le serenate in chiostro”, all’ “Auditorium discoteca di stato”, all’ “Auditorium Pontificio musica sacra”, al “Teatro Ghione” ed alla “Sala Baldini”; a Tivoli nella “Sala Spallanzani”; suonano al “Festival barocco” di Viterbo; a Frascati al “Festival delle ville Tuscolane”; nella “Filarmonica Laudamo” di Messina; nell’ “Associazione musicale etnea” di Catania; al “IV festival internazionale della chitarra” di Siracusa; a Spoleto al “Teatro Caio Melisso”; a Firenze all’ “Istituto francese” e nell’ “Associazione amici della musica” di Milazzo e S. Severo.
All’estero il trio si esibisce ad Instambul al “Gran teatro” , al “Konser Salonu ed al “Centro de exposiciones y congresos” di Zaragosas”; a Singapore nel “Lute Guitar Virtuosos of Italy DBS Auditorium” – (Shenton Way); nell’ “Italian Embassy” di Malaysia; a Liverpool nell’ “Eurovwirral International Guitar Festival of Great Britain”; nella “Societat Guitarristica de Catalunya” di Valencia; all’ “Istituto italiano” di Madrid, di Salonicco, Stoccolma, Atene e Algeri ed all’ “Ambasciata di Praga” )

Con il trio pubblica il CD “Mutation”, ricevendo entusiastiche recensioni sulle più importanti riviste internazionali di settore (Soundboard – USA , Classical Guitar -UK , Les cahiers de la guitarre – Francia, Il Fronimo, Guitar, Chitarre, Musicalia – Italia).

Fortemente attratto dalla musica etnica e profondo conoscitore di musica brasiliana, fin da giovanissimo si dedica a questo genere diventandone uno dei maggiori esecutori italiani e collaborando con alcuni dei più rappresentativi musicisti brasiliani in Italia.
Costituisce insieme al percussionista Stefano Rossini, il trio “Itinerario Brasile”. Insieme realizzano i CD “Esperanto” (1998) ed “ Itinerario Brasile” (2005,) che sono una libera e personale interpretazione della musica sudamericana, e specificamente di quella brasiliana.
Numerose le partecipazioni in Italia ed all’estero del trio: a Roma nell’ambito della Rassegna “JAZZ&IMAGE” a Villa Celimontana (1999; 2000, 2001, 2003, 2009); all’Alexander Platz – live Jazz club (2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2009), nella Manifestazione “Enzimi 2000”, al Museo degli strumenti musicali nell’ambito della rassegna “Accademia in concerto” (2006, 2007), in “Roma Hot Summit” presso il Cineporto (2006), ed al “Christmas Village”, con il Patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Roma e dell’Assessorato alla Cultura, Manifestazione per il Natale, (2003); a Orvieto suonano in “Lotta contro l’A.I.D.S.” al Teatro Mancinelli, al San Francesco Jazz Club nell’ambito della “Rassegna Jazz” (2004); a Rimini in “Concerti in Fiera (1999) ”; a Teramo il trio partecipa alla rassegna musicale “l’ Estate abruzzese” (2002); Città di Genzano al ” II° Festival Internazionale della Chitarra” (2005); alla “Rassegna Jazz al Bizzeffe” di Firenze (2004); ad Instambul al “Festival Ekim” al Reichenberg Guitar Masters Festival 2012.

Il trio ha ospitato nei suoi concerti illustri nomi del repertorio musicale brasiliano ed italiano (Irio de Paula, Sergio Galvao, Guinga, Rosalia de Souza, Toninho Horta, Alfredo Paixao, Roberto
Bottermaio ed i jazzisti italiani Henry Cook, Maurizio Giammarco, Fabio Zeppetella, Giovanna Marinuzzi, Eddy Palermo, Nicola Stilo, Stefania Casini, Francesco Puglisi, Paolo Innarella .. )

Con il chitarrista Massimo Aureli costituisce il duo “Corde Brasiliane” che conduce il pubblico, attraverso l’uso di tutti gli strumenti a corda tipici della cultura popolare brasiliana, alla scoperta dei molteplici e meravigliosi ambiti, anche i più sconosciuti, di questa vastissima espressione musicale ed artistica.
Hanno suonato in duo tra l’altro all’Ambasciata Brasiliana di Roma il 17 Dicembre 2015, nell’ambito della presentazione delle olimpiadi di Rio.

Intensa anche la sua partecipazione televisiva e radiofonica; lavora costantemente come turnista, ha registrato per Morricone, Piovani, Bacalov, Mazzocchetti, Guerra, Di Pofi e come esecutore ed arrangiatore ha prestato la propria collaborazione musicale a varie attività teatrali:
Suona in “Indugio compiuto” al Teatro Duni di Matera, in “Il Mandarino meraviglioso” a Benevento, in “Rosa Futura” al teatro Pirandello di Agrigento, in “Del mondo in mezzo ai turbini” al teatro Goldoni di Venezia, in “Italy in Houston” a Houston, nel “Il classico di una vita un libro letto e mai dimenticato” alla Chiesa di San Lorenzo in Lucina a Roma (2006), dove ha eseguito un commento musicale al Cantico dei Cantici letto dal Mons. Gianfranco Ravasi ed alle Poesie d’amore di Nazim Hikmet lette da Ozpetek.

Nel 2007 inizia la sua collaborazione con Lina Sastri ed è chitarrista solista nello spettacolo “Corpo Celeste” di e con Lina Sastri, al teatro Quirino di Roma ed al teatro La Pergola di Firenze.

Nel 2010, costituisce insieme a Stefano Rossini e Carlo Biancalana, la “Choro Orchestra”, che è un orchestra di circa 20 elementi che si dedica interamente allo Choro Brasiliano. Ha realizzato con questa orchestra, di cui è direttore ed arrangiatore il CD “Choro Orchestra”, la grande musica popolare brasiliana.
Con l’Orchestra ha partecipato a numerosi Festival e manifestazioni musicali tra cui Alexanderplatz Jazz Club – 23 Gennaio 2015 – Roma, XVIII edizione della rassegna di “Musica nelle corti di Capitanata” – 16 Luglio 2014 – Foggia, Festival Internazionale di Chitarra – 8 Settembre 2013 – Manfredonia, Festival “MaraRio” – 22 Agosto 2013 – Maratea, Festival “Villa Celimontana jazz” 19 Luglio 2013 – Roma, XVII edizione della rassegna di “Musica nelle corti di Capitanata” 12 Luglio 2013 – Monte S.Angelo, Festival di Peschici – 11 Luglio 2013 – Peschici, Festa Patronale – 19 Settembre 2012 – San Marco in Lamis, Festival “Stornara in Movimento” – 19 Agosto 2012 – Stornara, XVI edizione della rassegna di “Musica nelle corti di Capitanata” – 6 Luglio 2012 – Foggia, Concerti della stagione estiva – 5 Luglio 2012 – Torre Maggiore, Amici della Musica – 30 Giugno 2012 – S.Giovanni Rotondo, “Amendola – circolo ufficiali” – 07 Giugno 2012 Foggia, 5° Stagione concertistica “Ostuni in musica” – 30 Aprile 2012 – Ostuni, 2° Festival Chitarristico Citta’ di Celano – 31 Marzo 2012 – Celano, Teatro comunale “Luigi Rossi” – 11 Gennaio 2012 – Torremaggiore, XV edizione della rassegna di “Musica nelle corti di Capitanata” – 11 Luglio 2011 – Foggia, Roma Villa Celimontana jazz Festival- Luglio 2013, Teatro Giordano di Foggia – settembre 2015

Si dedica inoltre all’attività didattica a Roma presso l’ Accademia Romana di Musica, della quale è presidente.
Da anni è docente, insieme al M° Stefano Rossini, del “Seminario di Musica Brasiliana”, corso di perfezionamento e aggiornamento professionale che è stato riconosciuto dal ministero della pubblica istruzione, nonchè di Seminari estivi ed invernali a cui partecipano alunni provenienti da tutta Italia.
E’ vincitore del Concorso a Cattedra nei Conservatori ed è titolare della cattedra di Chitarra Classica al Conservatorio U.Giordano di Foggia.

More information on www.accademiaromanadimusica.com/stru...

Concerto finale Domenica 20 Marzo ore 18.00 – Teatro Comunale di Narni
Parteciperanno i maestri e gli allievi

  • Il programma è aperto a giovani musicisti
  • 6 ore di lezione al giorno (singole, collettive e orchestra)
  • Lezione-concerto introduttiva “dalla musica classica al jazz”
  • Requisiti minimi: impostazione di base
  • Gli arrangiamenti per partecipare alle esecuzioni di gruppo verrano fatti pervenire agli iscritti prima dell’inizio del corso
  • Tutti i partecipanti si esibiranno nel concerto finale
  • Tranne i pianisti, ogni partecipante deve portare il proprio strumento e il proprio leggio
  • A tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di frequenza
  • Quota: €170 non rimborsabile da versare entro il 10 Marzo
  • Convenzioni vitto e alloggio nel centro storico di Narni
  • Possibilità di assistere allo spettacolo Vivaldi&Friends Sabato 19 Marzo presso il Teatro

 


Il Teatro Comunale G. Manini di Narni

 

“…Partecipare ai corsi di Narnia Arts Academy è sempre un’esperienza unica di arricchimento professionale con insegnanti di altissimo livello…” Chiara Apa, allieva

 


Convenzioni vitto e alloggio:

NARNIA ARTS ACADEMY ha stipulato delle convenzioni in esclusiva con vari ristoranti e strutture alberghiere.

 

Convenzione Pasti

Gli studenti potranno usufruire della speciale convenzione pasti stipulata tra Narnia Arts Academy e il ristorante Fondaco, a pochi metri dal teatro:

Buoni pasto al prezzo speciale di €5, €11 e €14 l’uno acquistabili in contanti esclusivamente presso la segreteria di Narnia Arts Academy. Il menù convenzionato varierà ogni giorno.

Si prega di scegliere l’opzione pasti marcando l’apposita casella sulla scheda di iscrizione.

  • I pasti a €5 comprendono:
    insalatona – acqua
  • I pasti a €11 comprendono:
    una portata (primo o secondo a scelta con contorno)
    caffè
    acqua
  • I pasti a €14 comprendono:
    scelta tra due primi piatti
    scelta tra due secondi piatti con contorno
    scelta di frutta, dolce o caffè
    acqua.

Chi non volesse usufruire della convenzione pasti offerta da Narnia Arts Academy potrà gestire il vitto in maniera autonoma.

Convenzioni alloggio

NARNIA ARTS ACADEMY ha stipulato delle convenzioni in esclusiva con le seguenti strutture alberghiere, tutte situate nel centro storico e vicinissime al teatro:

      • Ostello Sant’Anna
      • Residence per studenti “Palazzo Barilatti”
      • Le Stanze del Giglio – Appartamenti

Chi non volesse usufruire delle convenzioni alberghiere potrà gestire l’alloggio in maniera autonoma.

Per prenotare è necessario compilare gli appositi spazi della scheda di iscrizione.
Narnia Arts Academy gestirà le prenotazioni presso le strutture alberghiere.

Il costo del soggiorno presso Palazzo Barilatti e Ostello va saldato in contanti agli uffici di Narnia Arts Academy prima della partenza. Non si accettano carte di credito. Il costo del soggiorno presso Le Stanze del Giglio si può saldare con carta di credito presso la struttura alberghiera.

Per informazioni Narnia Arts Academy rimane a vostra disposizione al numero 366 78228822 o mail narniaartsacademy@gmail.com.

 

OSTELLO CENTRO SPERANZA SANT’ANNA

Via Gattamelata 74 – Narni
Tel. e Fax (+39) 0744 715217 – Cell. (+39) 347 6565487 – (+39) 345 7572822
info@ostellocentrosperanza.it – www.ostellocentrosperanza.it

      • Camera doppia, quadrupla e quintupla con bagno esterno: €22 a persona
      • Camera doppia, quadrupla e quintupla con bagno interno: €25 a persona

La quota comprende pernottamento e prima colazione con uso gratuito di:
sala grande comune, sala biblioteca, ampio giardino esterno, parcheggio, televisione, ampio terrazzo panoramico, pulizia giornaliera e lenzuola, esclusi gli asciugamani, che devono esser portati da casa, oppure possono essere affittati al prezzo di €3 a settimana. Internet a €3 per tutto il soggiorno.

 

APPARTAMENTI PER STUDENTI “Palazzo Barilatti”

Piazza Galeotto Marzio – Narni
Cell. (+39) 347 6565487

 

Nel pieno centro storico di Narni (vicinissimo al luogo dove si svolgeranno i corsi), sorge Palazzo Barilatti, antico edificio completamente ristrutturato. Tutti gli appartamenti sono dotati di servizi privati, angolo cottura, televisori LCD, climatizzazione e internet free 24h, le pulizie sono settimanali con cambio biancheria. Le grandi stanze sono ariose, luminose e confortevoli grazie ad un arredamento studiato per una resa funzionale e il calore umano. Colazione non inclusa.

          • €32 a persona in camera doppia o tripla.
          • €47 in camera singola.

 

LE STANZE DEL GIGLIO – APPARTAMENTI***

Via del Campanile, 4 – Narni
Tel. (+39) 0744.717134 – Cell. (+39) 345 6488160
osteria@fondaconarni.it – www.fondaconarni.it

Situati nel centro storico di Narni, gli appartamenti “ Le Stanze del Giglio “ nascono da un’elegante ri- strutturazione di un palazzo storico del secolo XVI. L’ingresso, dalla caratteristica via del Campanile, dà accesso agli affascinanti ambienti ricavati nei cortiletti interni d’impianto tardo medioevale.

L’immobile è accessibile anche ai disabili, poiché dotato di tutti gli ausili per il superamento delle barriere architettoniche. Un’opportunità di rilievo riguarda la possibilità di poter utilizzare le zone comuni a tutto il complesso dell’albergo: terrazzo, sala lettura con camino, salone dedicato ai pranzi e alle serate conviviali e alla degustazione dei prodotti tipici umbri, nella migliore tradizione dell’agriturismo umbro.

Gli appartamenti (composti di soggiorno – angolo cottura – camera – bagno) sono dotati di minifrigo, riscaldamento, aria condizionata autonoma, televisore e internet wireless gratuito.

          • CAMERA 1
            Dotazione: 1 matrimoniale soppalco + 1 matrimoniale soggiorno
            Uso singola: €75
            Uso doppia: €37,50 a persona
            Uso tripla: €35 a persona
            Uso quadrupla: €27,50 a persona
          • CAMERA 2
            Dotazione: 2 letti singoli, possibilità di aggiungere 1 letto singolo in soggiorno
            Uso singola: €55 a persona
            Uso doppia: €35 a persona
            Uso tripla: €33,35 a persona
          • CAMERA 3
            Dotazione: 1 letto matrimoniale, possibilità di aggiungere 1 letto singolo in soggiorno
            Uso singola: €55
            Uso doppia: €35 a persona
            Uso tripla: €33,35 a persona
          • CAMERA 4
            Dotazione: 1 matrimoniale soppalco + 1 matrimoniale soggiorno
            Uso singola: €75 a persona
            Uso doppia: €37,50 a persona
            Uso tripla: €35 a persona
            Uso quadrupla: €27,50 a persona
          • CAMERA 5
            Dotazione: 2 camere con 2 bagni, 1 matrimoniale + letto singolo nella prima camera, 2 letti singoli nella seconda
            Uso singola: €90 a persona
            Uso doppia: €57,50 a persona
            Uso tripla: €40 a persona
            Uso quadrupla: €31,25 a persona
            Uso quintupla: €27 a persona
          • CAMERA 6
            Dotazione: 2 letti singoli
            Uso singola: €55 a persona
            Uso doppia: €35 a persona
          • CAMERA 7
            Dotazione: 2 letti singoli
            Uso singola: €55 a persona
            Uso doppia: €35 a persona
          • CAMERA 9
            Dotazione: 1 matrimoniale + letto singolo soggiorno
            Uso singola: €75 a persona
            Uso doppia: €37,50 a persona
            Uso tripla: €35 a persona
            Uso quadrupla: €27,50 a persona
          • CAMERA 10
            Dotazione: 1 matrimoniale in camera + 1 matrimoniale in soggiorno
            Uso singola: €75 a persona
            Uso doppia: €37,50 a persona
            Uso tripla: €35 a persona
            Uso quadrupla: €27,50 a persona

Iscrizione

Scheda di iscrizione – Scarica qui la scheda

Autorizzazione di un genitore, solo nel caso in cui lo studente sia minorenne – Scarica qui il modulo per l’autorizzazione di un genitore

Metodo di pagamento

quota di iscrizione tramite bonifico bancario
CASSA DI RISPARMIO DI ORVIETO – Via Turati 25, 05100 Terni, Italia
Titolare del conto: Narnia Arts Academy
Iban: IT32 B062 2014 4060 0000 2000 405 – Specificare il nome del partecipante

Per il saldo si deve provvedere in loco il primo giorno di corso (esclusivamente in contanti).


Raggiungere Narni

Narni, Provincia di Terni, altezza m. 240 s.l.m., abitanti 20.570, centro geografico d’Italia.

Caratteristica città umbra con forti connotazioni medievali, in bella posizione sopra un colle con ulivi, a controllo della gola del Nera e della Conca Ternana. Itinerari artistico-monumentali, archeologici, religiosi, naturalistici. Teatro ottocentesco.

È circondata da gemme culturali quali le città di Perugia, Assisi, Todi, Spoleto.

Narni si trova a 100Km da Roma e 75Km da Perugia.

Come raggiungere Narni in treno:

la stazione Narni – Amelia è comodamente raggiungibile da Roma o da Perugia con treni circa ogni ora. Distanza dalla stazione al centro di Narni circa 3 km. Bus navetta disponibile.

Per gli orari dei treni si prega di consultare il sito www.trenitalia.com.

Come raggiungere Narni in auto:

Per chi arriva da Nord:

      • Autostrada del Sole (A1) direzione Roma;
      • Uscire a Orte verso Via Terni/E45/SS204:
      • Mantenere la destra al bivio e seguire le indicazioni per Perugia/Terni/Narni/Flaminia/Fano/E45/Cesena/Amelia
      • Entrare in Via Terni/E45/SS204
      • Prendere lo svincolo per la SS675
      • Prendere l’uscita Narni per entrare in SS204
      • Continuare su Via Tiberina/SS3ter
      • Svoltare leggermente a destra in Strada dei Tre Ponti/SP1
      • Svoltare a destra in Via Flaminia Ternana/SS3
      • Svoltare a destra per rimanere su Via Flaminia Ternana/SS3
      • Svoltare tutto a sinistra in Strada Narni-Sant’Urbano/SP20
      • Svoltare a destra in Strada Narni-Sant’Urbano.

Per chi arriva da Sud:

      • Entrare in A1
      • Prendere l’uscita Magliano Sabina verso SS3
      • Mantenere la sinistra al bivio, segui le indicazioni per Otricoli/Calvidell’ Umbria/Terni
      • Svoltare a sinistra in SS3
      • Svoltare a destra in Via Flaminia Romana/SS3
      • Continuare a seguire la SS3
      • Svoltare a destra in Strada Narni-Sant’Urbano/SP20
      • Svoltare a destra in Strada Narni-Sant’Urbano.

Sulla città di Narni

Popolazioni antichissime abitarono la zona fin dal neolitico. Plinio il Vecchio, nella sua Naturalis Historia, ritiene che la popolazione umbra sia la più antica d’Italia e tra le città di questo popolo annovera anche l’antica Nequinum (Narni).

Nel 299 a.C. fu colonia romana con il nome di Narnia, dal fiume Nahar, l’attuale Nera.

Nel 223 a.C. Narni divenne importante con la costruzione della grande via militare Flaminia per opera del censore Caio Flaminio.

Nel 90 a.C. divenne municipio.

Nel 369 d.C. ne fu primo vescovo cristiano Giovenale, proveniente da Cartagine, poi consacrato Santo Patrono defensor civitatis. La sua posizione strategica e dominante la espose alle invasioni barbariche. Nel sec. XII affermò la sua potenza di libero Comune. Tra il XII e il XIV secolo ebbe il suo massimo splendore.

Nel 1371 il Pontefice riformò gli statuti cittadini. Fiorirono una serie di botteghe di pittura e oreficeria. Molti artisti del Rinascimento produssero opere per la committenza narnese: il Rossellino, il Ghirlandaio, il Gozzoli, il Vecchietta, Antoniazzo Romano e lo Spagna.

Il 17 luglio 1527 i Lanzichenecchi, ostacolati nel ritorno dopo il Sacco di Roma, presero Narni con il tradimento, la incendiarono e la distrussero parzialmente. La ripresa fu lenta, ma si ricostruirono le mura, i palazzi, le chiese e già sul finire del 1500 la vita tornò a scorrere appieno. Tornarono gli artisti illustri, lo Zuccari, il Vignola, il Sangallo e lo Scalza, che parteciparono alla ricostruzione.

Nel 1664 fu fondata la biblioteca comunale.

Narni ha dato i natali a numerosi illustri personaggi, tra cui l’imperatore romano Cocceio Nerva, Erasmo da Narni detto il Gattamelata, la Beata Lucia Broccadelli, il cardinale Berardo Eroli, l’umanista Galeotto Marzio, il vescovo Cassio da Narni, la letterata Caterina Franceschi Ferrucci.